Enti locali – Riscossioni e novità fiscali 2020

Riscossione enti locali – Nuovo

Modificato l’attuale sistema di riscossione delle province, comuni, comunità montante e consorzi.
L’ente concede la ripartizione del pagamento delle somme dovute fino a un massimo di 72 rate mensilia condizione che il debitore versi in una situazione di temporanea e obiettiva difficoltà e secondo il seguente schema:
– fino a euro 100,00 –> nessuna rateizzazione
– da euro 100,01 a euro 500,00 –> fino a 4 rate mensili
– da euro 500,01 a euro 3.000,00 –> da 5 a 12 rate mensili
– da euro 3.000,01 a euro 6.000,00 –> da 13 a 24 rate mensili
– da euro 6.000,01 a euro –> da 25 a 36 rate mensili
– 20.000,00 oltre euro 20.000,00 –> da 37 a 72 rate mensili
L’ente, può ulteriormente regolamentare condizioni e modalità di rateizzazione delle somme dovute, ferma restando una durata massima non inferiore a 36 rate mensili per debiti di importi superiori a euro 6.000,01.
Le rate scadono l’ultimo giorno del mese; In caso di mancato pagamento, dopo espresso sollecito, di 2 rate anche non consecutive nell’arco di 6 mesi nel corso del periodo di rateazione, il debitore decade automaticamente dal beneficio e il debito non può più essere rateizzato.
In caso di comprovato peggioramento della situazione del debitore, la dilazione può essere prorogata 1 sola volta, per un ulteriore periodo e fino a un massimo di 72 rate mensili, salvo disposizioni diverse dal regolamento dell’ente.
 

Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria – Nuovo

Dal 2021 arriverà il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria è istituito dai comuni, dalle province e dalle città metropolitane e sostituisce:
– la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP),
– il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP),
– l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni,
– il canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari
– il canone previsto dal codice della strada, limitatamente alle strade di pertinenza dei comuni e delle province.
Gli importi dovuti sono riscossi utilizzando unicamente la piattaforma PagoPA.
 

Canone di concessione aree e spazi del demanio o patrimonio indisponibile – Nuovo

Dal 1° gennaio 2021 verrà istituito il canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.
Il canone sostituisce:
– la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche(tosap)
– il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche(cosap)
– i prelievi sui rifiuti, limitatamente ai casi di occupazioni temporanee (tari)
Gli importi dovuti sono riscossi utilizzando unicamente la piattaforma PagoPA.
 
Photo by Yonghyun Lee on Unsplash
Potrebbero anche:
Vuoi essere
Torna su