Riassumiamo arretrati e bonus covid

Scadenze versamenti sospesi da lockdown


Cosa:
Iva, ritenute, inps art/com/gestione separata e contributi sospesi
Quando: 50% entro il 16 settembre 2020 (da 1 a 4 rate) e un ulteriore 50% il 16 gennaio 2021 (da 1 a 24 rate da gennaio 2021). Per inps si deve fare domanda specifica.

Proroga pagamenti


Cosa:
riscossione cartelle esattoriali
Quando: prorogato al 15 ottobre

Cosa: seconda o unica rata dell’acconto irpef/ires/Irap in scadenza il 30 novembre, per i soli soggetti ISA e i forfettari con un calo di almeno il 33% nel primo semestre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019.
Quando: il termine del versamento è prorogato dal 30 novembre al 30 aprile 2021.

Cosa: l’esonero dal pagamento della Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) e del Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) per le attività di ristorazione, gravemente danneggiate dall’emergenza epidemiologica.
Quando: spostato al 31 dicembre 2020.

Crediti, bonus e indennità presenti ad oggi
Statali:

  • Credito sanificazione e acquisto DPI
    Cosa: credito d’imposta del 60% riconosciuto entro il limite massimo di 60.000 euro
    Quando: entro il 7 settembre effettuare la comunicazione, successivamente (l’11 settembre 2020) l’Agenzia delle Entrate comunicherà l’esatto importo del credito d’imposta spettante. Manca ancora il codice tributo per l’utilizzo di tale credito.
  • Credito adeguamento ambienti di lavoro
    Cosa: 60% delle spese sostenute nel 2020 per un massimo di 80.000 euro. Credito riservato solo per imprese che hanno codice attività presente nella circolare Ade (es. settore turismo, teatri, musei, spettacolo, alberghi, ristoranti e bar).
    Quando: Comunicazione da fare entro il 30 novembre 2021.
  • Credito POS
    Cosa: il 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate emesse da operatori finanziari soggetti all’obbligo di comunicazione a società con fatturato massimo di 400.000 euro
    Quando: a partire dal mese di luglio 2020 con possibilità di utilizzo mensile
  • Credito Pubblicità:
    Cosa: credito d’imposta pari al 50% per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche
    Quando: domanda dal 1° settembre 2020 al 30° settembre 2020
  • Credito per affitti:
    Cosa: I Dl Cura Italia e Dl Rilancio hanno introdotto alcune tipologie di crediti d’imposta, utilizzabili in compensazione o cedibili a terzi, i beneficiari del credito d’imposta sono inquilini di botteghe e negozi (introdotto dal Dl Cura Italia) oppure di immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda (previsto dal Dl Rilancio).
    Quando: Coloro che scelgono di cedere il credito devono comunicare l’avvenuta cessione inviando l’apposito modello dal 13 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, esclusivamente attraverso il servizio web messo a disposizione all’interno dell’area riservata dell’Agenzia delle Entrate. Dal giorno lavorativo successivo alla comunicazione della cessione, possono quindi utilizzare il credito in compensazione tramite F24 o cederlo a loro volta ad altri soggetti entro il 31 dicembre dell’anno in cui è stata comunicata la cessione. Oltre questo termine, la quota non compensata non potrà essere utilizzata negli anni successivi, né essere richiesta a rimborso o ulteriormente ceduta.
  • Superbonus 110%
    Cosa: un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Al posto della fruizione diretta della detrazione, si può optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.
    Quando: spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Nel caso di opzione di sconto da fornitori o cessione di credito si dovrà inviare dal 15 ottobre 2020 una comunicazione per esercitare l’opzione.
  • Indennità maggio professionisti
    Cosa: 1.000 euro professionisti iscritti alle casse di previdenza privata per la mensilità di maggio (previa verifica dei requisiti per l’accesso)
    Quando: Verrà erogato in automatico per i soggetti già beneficiari della misura di sostegno nei mesi precedenti e che conservano i requisiti richiesti
    Per coloro che non ne abbiano fatto richiesta nei mesi precedenti ma abbiano comunque i requisiti, presentare domanda entro il 14 settembre
  • Bonus Vacanze
    Cosa: Credito utilizzabile per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, compresi bed breakfast e agriturismi. Il bonus è concesso a favore dei nuclei familiari con ISEE corso di validità non superiore a 40.000 euro. La misura massima del bonus vacanze è di
    – 150 euro per nuclei di 1 persona
    – 300 euro per nuclei di 2 persone
    – 500 euro per nuclei di 3 o più persone.
    Quando: Il bonus si richiedere attraverso l’app IO e si utilizza
    • per l’80%, nel periodo tra il 1°luglio e il 31 dicembre 2020, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto per il servizio turistico
    • per il 20%, in forma di detrazione di imposta da usufruire nella dichiarazione dei redditi che verrà presentata nell’anno 2021 dal componente del nucleo familiare a cui viene intestata la fattura o il documento commerciale o lo scontrino/ricevuta fiscale relative al servizio turistico
  • Bonus mobilità
    Cosa: chi ha acquistato una bicicletta o un altro mezzo di trasporto individuale, caricando la fattura o scontrino parlante, può essere rimborsato nelle modalità previste: fino 500 euro e per il 60% del costo.
    Due cose sono necessarie: la fattura dell’acquisto (o in alternativa lo scontrino parlante) e lo SPID personale.
    Quando: A partire da novembre
  • Bonus Taxi
    Cosa: è stato introdotto dal decreto agosto, un incentivo per i clienti che utilizzano i taxi o noleggi di auto con conducente. Le risorse del fondo sono destinate prioritariamente in favore delle persone fisicamente impedite o comunque a mobilità ridotta, con patologie accertate, anche se accompagnate, ovvero appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 o in stato di bisogno, residenti nei comuni capoluoghi di città metropolitane o capoluoghi di provincia. Si tratta di un buono viaggio, pari al 50 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 20 per ciascun viaggio.
    Quando: utilizzo è entro il 31 dicembre 2020 e non sono cedibili
  • Fondo perduto per acquisti di prodotti made in Italy
    Cosa: fondo perduto a ristoranti /mense / catering continuativo che hanno avuto una perdita di fatturato tra marzo e giugno 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 di almeno il 25%, contributo minimo di 2.500 euro per l’acquisto di prodotti di filiere agricole, alimentari e vitivinicole da materia prima italiana.
    Quando: con decreto del ministero delle politiche agricole, agroalimentari, forestali e mef da emanarsi entro 13 settembre sono stabiliti criteri modalità e ammontare del contributo). Anticipo del 90% al momento dell’accettazione della domanda, a fronte della presentazione dei documenti fiscali certificanti gli acquisti effettuati, nonché di un’autocertificazione attestante la sussistenza dei requisiti richiesti. Il saldo sarà corrisposto a seguito della presentazione delle quietanze di pagamento che dev’essere effettuato con modalità tracciabile.
  • Fondo perduto centri storici
    Cosa: per imprese con attività di vendita di beni e servizi alle persone che abbiano registrato a giugno 2020 un calo del 33% del fatturato rispetto allo stesso mese del 2019 viene previsto un contributo a fondo perduto pari a:
    – 15% fino a 400.000 euro;
    – 10% da 400.000 a 1 milione di euro;
    – 5% oltre 1 milione di euro.
    È previsto un importo minimo di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. I soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 1° luglio 2019, ne hanno diritto pur in mancanza della riduzione del fatturato; è presente inoltre contributo massimo di 150.000 euro.
    Quando: Dovrà essere presentata un’apposita istanza con modalità telematiche e l’accredito sarà effettuato direttamente dall’Agenzia delle entrate sul conto corrente con l’IBAN indicato dal contribuente. Restiamo in attesa di un decreto di attuazione.
    Attenzione: non è cumulabile con il contributo precedente, si può richiedere solo 1 contributo

Regionali:

  • Bonus Cultura
    Cosa: da 700 a 1.000 euro a fondo perduto per fotografi, guide turistiche, traduttori e operatori culturali. Il sostegno è dedicato al comparto culturale tramite la concessione di un contributo una tantum a fondo perduto per le organizzazioni culturali piemontesi che non hanno accesso – o che non intendono accedere – ai contributi ordinari in materia di cultura, e alle imprese e agli operatori aventi partita IVA e sede legale e operativa in Piemonte, che operano in ambito culturale e dell’indotto a supporto delle attività del comparto che hanno un codice attività specifico.
    Quando: da venerdì 7 agosto a sabato 31 ottobre 2020 
    https://www.regione.piemonte.it/web/temi/cultura-turismo-sport/cultura/bonus-cultura-700-1000-euro-fondo-perduto-per-fotografi-guide-turistiche-traduttori-operatori
  • Voucher vacanza
    Cosa: Permette ai visitatori di poter trascorrere tre notti in strutture ricettive (hotel, B&B, campeggio, alloggio, agriturismo) pagandone solamente una, corredati dall’ulteriore bonus che propone uno sconto del 50% su varie esperienze e servizi turistici collegati ad un soggiorno in Piemonte.
    Quando: I voucher possono già essere acquistati, con promozione commercializzabile fino al 30 agosto 2020 prorogabile fino al 31 dicembre 2020, e la loro validità si estenderà fino al 31 dicembre 2021. Tutte le informazioni si trovano sul portale visitpiemonte.com
    https://www.finpiemonte.it/news/2020/07/13/voucher-vacanza-per-soggiorni-in-piemonte
  • Bonus turismo
    Cosa: Il contributo a fondo perduto verrà erogato sulla base delle dimensioni e della classificazione delle strutture, per spese di sanificazione dei locali, acquisto di attrezzature e dispositivi per eventuali situazioni di emergenza sanitaria, interventi funzionali. L’importo varia da 1.800 a oltre 9.000 euro per gli hotel, da 2.000 a 2.600 euro per case vacanze, ostelli e Cav residence, da 3.300 a 5.300 euro per campeggi e villaggi turistici, ed è di 1.300 euro per affittacamere, agriturismi, alloggi vacanze e country house, 650 euro per i bed & breakfast imprenditoriali. Il Bonus è cumulabile con altri sostegni di natura economica e, pur non essendo richiesta la rendicontazione, sarà necessario conservare i giustificativi delle varie spese sostenute.
    Tutte le strutture riceveranno una e-mail con le istruzioni per procedere al caricamento. 
    Quando: dal 20 luglio https://www.finpiemonte.it/news/2020/07/13/bonus-turismo
  • Contributo sui finanziamenti
    Cosa: contributo a fondo perduto, nel limite del 5% dei finanziamenti concessi per esigenze di liquidità (comprese le Misure del Decreto “Liquidità”), dal 17 marzo 2020 e fino al 31 dicembre 2020. I finanziamenti, connessi ad esigenze di liquidità e destinati a sostenere in particolare costi del personale, pagamento fornitori e capitale circolante, devono essere riferiti ad unità operative attive situate in Piemonte e di importo massimo pari a 150.000 euro. Per ottenere il contributo i beneficiari dovranno dimostrare un calo del fatturato, nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019 (per le imprese o lavoratori autonomi attivi dal 1 gennaio 2019 non è necessaria la dimostrazione del calo di fatturato rispetto al bimestre marzo/aprile 2019).
    Quando: Le domande possono essere presentate fino alle ore 17.00 del giorno 29 gennaio 2021
    https://www.finpiemonte.it/news/2020/07/09/contributo-a-fondo-perduto-sui-finanziamenti-liquidit%C3%A0
  • Voucher per dichiarazione di conformità DPI
    Cosa: servizi per la ricerca e innovazione e dichiarazione di conformità di dispositivi medici, di protezione individuale (quali occhiali, visiere, mascherine, guanti, tute di protezione, etc.) e ogni altro componente a supporto delle esigenze emerse a seguito dell’emergenza sanitaria, mediante l’acquisizione di una o più delle tipologie di servizi previsti dal bando e/o in particolare di test per la dichiarazione di conformità di tali presidi e il relativo rilascio della certificazione. Il contributo a fondo perduto a copertura del 100% dei costi sostenuti, da € 1.500 fino ad un massimo di € 10.000.
    Quando: Domande dal 4 maggio 2020

Comunali:

  • Fondo nazionale affitti
    Cosa: sono aperti i termini per la presentazione della domanda al Bando Fondo Nazionale Affitti per i contributi ad integrazione dei canoni di locazione (anni 2019 e 2020). Le modalità di presentazione sono riportate nella notizia presente nella pagina di Informacasa. http://www.comune.torino.it/informacasa/
    Quando: Dal 1° settembre 2020 fino al 30 settembre 2020 
  • Sconto TARI
    Cosa: Il Comune di Torino applicherà lo sconto TARI in sede di saldo per le utenze non domestiche.
    Quando: 16 dicembre

Image by rawpixel.com

Condividi su:
Potrebbero anche:
Vuoi essere
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni Privacy Policy
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
Torna su

Sondaggio tempo 1 minuto

DICCI la tua,
partecipa al sondaggio!

Come sta andando la ripresa dopo il Lockdown?
Stiamo analizzando come procede la fase 2 per la riapertura delle attività…