Contributi lavoratori in disagio economico – Regione Piemonte

Contributi a favore di lavoratori in disagio economico senza reddito – Regione Piemonte

 

La Regione Piemonte ha istituito un fondo perduto che ha come destinatari gli “esclusi” dai vari provvedimenti.

Il requisito indispensabile per poter fare richiesta è infatti l’aver subito una sospensione o una cessazione del contratto di lavoro e non aver ricevuto nessun altra forma di sostentamento nel periodo marzo-maggio.

 

Nel dettaglio i beneficiari sono:

  • Lavoratori dei fallimenti
  • Lavoratori domestici conviventi alla data del 23.02.2020
  • Lavoratori della ristorazione, di imprese che hanno continuato a lavorare nel periodo da marzo 2020 a maggio 2020 con riduzione di orario, impiegati nella fornitura di pasti preparati e nei servizi di ristorazione in self service, con contratto sospeso o cessato nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • Collaboratori coordinati continuativi con contratto sospeso o cessato nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020

I requisiti necessari sono:

  • essere residenti o domiciliati in Piemonte
  • aver subito una sospensione o cessazione del rapporto di lavoro nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • non aver percepito alcuna retribuzione nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • non aver percepito prestazioni previdenziali/assistenziali nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto una tantum di 600 euro.

 

Per presentare la domanda occorre essere in possesso dello SPID o carta d’identità elettronica.

 

Lo sportello telematico per la presentazione delle domande sarà aperto dal 1° dicembre 2020 al 15 gennaio 2021.

Non può essere ammesso al contributo chi, nel periodo marzo-maggio 2020, ha già fruito delle seguenti prestazioni:

    • cassa integrazione ordinaria
    • cassa integrazione in deroga
    • cassa integrazione straordinaria
    • Integrazione dei fondi di solidarietà
    • NASPI o anticipazione NASPI
    • Indennità di disoccupazione
    • Pensione o assegno d’invalidità
    • Assegno Sociale
    • Reddito di Cittadinanza
    • Reddito d’emergenza
    • Invalità Civile
    • Indennità previste dai decreti legge (c.d. bonus)

Per maggiori informazioni clicca qui

Image by rawpixel.com

Condividi su:
Potrebbero interessarti anche:
Torna su