Conversione in legge del Decreto Sostegni Bis

A seguito della conversione in legge del Decreto Sostegni Bis, si segnalano i principali aggiornamenti:

  • Proroga al 15 settembre 2021 delle imposte: Per i soggetti per i quali sono stati approvati gli ISA (anche chi è escluso come chi aderisce al regime forfettario), i termini di versamento delle imposte in scadenza il 30 giugno sono prorogati al 15 di settembre.
  • Tetto fatturato per fondo perduto sale a 15 milioni. Sale da 10 a 15 milioni la soglia di fatturato necessaria per le imprese che possono godere del contributo a fondo perduto.
  • Fondo per il sostegno delle attività chiuse: cambia il periodo per determinare la chiusura di ameno 100 giorni (non più 4 mesi), ovvero: dal 1° gennaio 2021 al 24 luglio 2021.
  • Introdotto Contributo fondo perduto settore Hotellerie-Restaurant-Catering (HORECA)
  • Credito affitto: Il credito d’imposta spetta anche in assenza dei requisiti di cui al periodo precedente ai soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019. Il credito d’imposta spetta, rispettivamente, nelle misure del 40 per cento (affitto) e del 20 per cento (affitto d’azienda). Inoltre è stato prorogato al 31 luglio 2021 il credito d’imposta per le imprese turistico-ricettive, agenzie di viaggio e tour operator.
  • Ricontrattazione locazioni commerciali: Si tratta di un percorso regolato di ricontrattazione del canone di locazione per un periodo masso di 5 mesi del 2021, nel caso in cui il locatario non abbia avuto diritto di accedere a partire dall’8 marzo 2020 ad alcuna delle misure di sostegno economico adottate. Il locatario deve aver registrato un ammontare medio mensile del fatturato 1 marzo 2020-30 giugno 2021 inferiore almeno del 50% rispetto all’anno precedente, inoltre l’attività dev’essere stata sottoposta a chiusura obbligatoria per almeno 200 giorni (anche non consecutivi) dall’8 marzo 2020.
  • Esenzione IMU per i proprietari soggetti al blocco sfratti, a favore dei locatori di immobili ad uso abitativo che hanno ottenuto a proprio favore una convalida di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, esecuzione sospesa fino al 30 giugno 2021.
  • Proroga verifica DURC per partite IVA. Viene prorogata a novembre la verifica della regolarità contributiva, ossia il durc, ai fini dell’anno bianco per il 2021.
  • Nuovo calendario rottamazione TER e SALDO STRALCIO. I versamenti delle rate dovute saranno considerate comunque tempestive se effettuate integralmente: entro il 31 luglio 2021 (per le rate che sono scadute il 28 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020); entro il 31 agosto 2021 (per le rate scadute il 31 maggio 2020); entro il 30 settembre 2021 (per le rate scadute il 31 luglio 2020); entro il 31 ottobre 2021 (per le rate in scadenza il 30 novembre 2020); entro il 30 novembre (per le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021″.
  • Misure per lo sport ed entrata in vigore riforma. La riforma dello sport entrerà in vigore il primo gennaio 2023.
  • Sospeso il programma CASHBACK.
  • Credito POS: passa dal 30% al 100% il credito d’imposta spettante per le commissioni pagate dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022 tramite pos. Inoltre spetta un credito per gli esercenti che si doteranno di strumenti che consentono il pagamento elettronico collegati ai registratori telematici, nel limite di una spesa massima di 160€ e nella misura del 70% (ricavi anno precedente fino a 200mila euro) – 40% (ricavi fino a 1 milione) – 10% (ricavi fino a 5 milioni). Nel caso di strumenti che consentono anche la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi la spesa sale a 320€ e il bonus pari al 100%-70%-40%.
  • Proroga credito d’imposta trasformazione in società benefit (50%)
  • Credito di imposta alta formazione PNRR: spese per attività di formazione professionale di alto livello nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020, pari al 25 per cento, fino all’importo massimo di 30.000 euro per ciascuna impresa (corsi di specializzazione e di perfezionamento di durata non inferiore a sei mesi) negli ambiti legati allo sviluppo di nuove tecnologie e all’approfondimento delle conoscenze delle tecnologie previste dal Piano nazionale industria 4.0
  • Proroga rivalutazione terreni e partecipazioni: prorogata al 15 novembre 2021 (sia versamento che perizia)
  • Proroga tariffe TARI 2021: prorogata al 31 luglio 2021 il termine di approvazione delle tariffe TARI.
  • Semplificazione Sabatini: l’erogazione del contributo sarà erogata in un’unica soluzione.
  • Esenzione Plusvalenze Capital Gain Stratup Innovative: esenzione temporanea, ad alcune condizioni, delle plusvalenze realizzate da persone fisiche che derivano dalla cessione di partecipazioni al capitale di imprese start up innovative e PMI innovative.
  • Recupero dell’IVA su crediti non riscossi nelle procedure concorsuali: nel caso di mancato pagamento del corrispettivo legato a procedure concorsuali, diventa possibile portare in detrazione l’Iva del mancato pagamento (emettendo nota di credito).

Si segnala inoltre che relativamente al credito d’imposta sanificazione per i mesi di giugno, luglio e agosto, l’invio dei dati sarà possibile dal 4 ottobre al 4 novembre 2021.

Di seguito la riprogrammazione delle scadenze, tenendo conto che rimane invariata quella del 20 agosto (Inps – Iva – Ritenute d’acconto..):

Condividi su:
Potrebbero interessarti anche:

Contattaci!

WhatsApp

Scrivici direttamente in chat, ti risponderemo al più presto

E-mail

Scrivici una mail, ti risponderemo al più presto

Chiamaci

Contattaci telefonicamente al numero fisso lun mer e ven 9-13 / mar gio 9-13 e 14-18

Torna su